Twin Peaks

Essendo nuova su WordPress ed essendo questo il mio primo articolo, per sciogliere il ghiaccio parlerò di una serie televisiva che mi ha molto appassionata e che ho finito giusto giusto oggi pomeriggio: Twin Peaks.

TWIN PEAKS.jpg

La prime due stagioni, andate in onda tra il 1990 e il 1991, hanno conferito ad un regista underground come David Lynch fama (anche) a livello televisivo. E come non potrebbe essere stato altrimenti?

La storia è ambientata a Twin Peaks, una piccola e tranquilla cittadina di montagna al confine con il Canada che sarà sconvolta dall’ omicidio di Laura Palmer, la classica brava ragazza ben voluta da tutti. In aiuto alla polizia locale si aggiungerà l’agente Dale Cooper che, superando tranelli ed inganni riuscirà a risolvere il caso grazie all’astuzia ed in particolare ai sogni premonitori che gli saranno fondamentali.

COOPER.jpg
Meme dell’agente Cooper circondato dalle sue due più grandi passioni: torta di ciliegie e caffè

Elemento caratterizzante di Twin Peaks è l’ecletticità: horror, thriller, dramma, soap opera. Insomma, un mix di generi contrastanti a tal punto da far quasi girar la testa. La colonna sonora, firmata per intero da Angelo Badalamenti, grande collaboratore di Lynch, si sposa perfettamente con le atmosfere misteriose che i paesaggi montuosi evocano.

Ma ciò che lascia realmente il segno e che l’ha consacrata come una delle migliori serie televisive di tutti i tempi è la dimensione surreale in cui si viene inevitabilmente trasportati. Lugubri misteri celati tra le poche anime della città, strani personaggi e avvenimenti paranormali capaci di far venire la pelle d’oca.

Mi auguro che Lynch sappia stupirmi anche con le terza stagione.

GORDON COLE
E che “weird stuff” caro Lynch!